«Trevigiani come Rom, non pagano tasse»

Grande nervosismo nel corso della settimana per il consiglio comunale di Treviso. Le schermaglie sono iniziate dopo la replica che l’assessore al sociale Liana Manfio ha riservato alla Lega, che attaccava a sua volta per l’assegnazione di alcune case popolari nel quartiere di Santa Bona a famiglie rom.

La polemica si è innescata a proposito di una richiesta di monitoraggio della Lega per il sospetto di un’assegnazione doppia allo stesso nucleo familiare e per segnalare il possesso di un auto tedesca da parte di una famiglia.«Parlate di rom, ma quelli sono cittadini che abitano a Treviso da 30 e più anni» ha replicato l’assessore Manfio. «Peccato che i rom non pagano le tasse» avrebbe risposto un consigliere leghista. «Se è per quello, non tutti i trevigiani le pagano, le tasse…» si è sentito replicare dall’assessore, che, come prevedibile, ha infiammato i banchi del consiglio.

La bagarre si è conclusa con le repliche dell’assessore Manfio che prometteva verifiche su incongruenze dei redditi delle famiglie, prima di chiudere con un ulteriore affondo. «Sono state le amministrazioni precedenti alla nostra – ha concluso -, quelle guidate da voi della Lega, a vendere case Ater a famiglie Rom. Abbiamo controllato, lo sappiamo per certo: è accaduto ad esempio in via Piavesella».

Tags: , ,

Leggi anche questo