Padova, Bersani: «partita Veneto non chiusa»

«Certo si sa che non tutto quello che sta facendo il Pd adesso mi soddisfa e mi piace, però il Pd è casa mia, la mia speranza, il mio sogno. E penso che in Veneto, davanti al rischio che possa vincere la Lega di Salvini, chi si ritiene di sinistra ha il dovere di andare a votare e di votare Pd». Così l’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani intervenuto a Padova per un incontro elettorale. «Io non la vedo affatto chiusa la partita in Veneto – ha continuato parlando di elezioni regionali – non so perché stia girando questa idea. Credo che la mobilitazione del centrosinistra ci sarà come quella della sinistra. Sono convinto che potremo avere qualche sorpresa. Il Pd è un un partito giovane che ha solo otto anni e deve ancora stabilizzarsi, ma non vedo altra speranza per il Paese e voglio credere che il Veneto non voglia togliersi via dalle prospettive politiche del Paese».