Padova, Enel: donazione per bambini in terapia

Un assegno da 15 mila euro per l’acquisto di un veicolo che sarà utilizzato dai volontari per il trasporto dei bambini in terapia presso la Clinica di Oncoematologia pediatrica di Padova. È quanto è stato consegnato oggi da Enel Cuore (la onlus di Enel) e Punto Enel di Padova alla Fondazione Città della Speranza onlus. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Nel cuore del Punto Enel” che prevede l’erogazione di un contributo a sostegno di 16 progetti di solidarietà proposti ad onlus e da organizzazioni no-profit, individuati dai Punti Enel del territorio tra quelli che si sono distinti per gli obiettivi raggiunti. «Si tratta di un assegno che ci rende orgogliosi – ha spiegato Mario Franco Fadda, responsabile Enel Mercato Italia Nordest – perché attraverso questo mostriamo che siamo un’azienda che oltre a prendere riesce anche a dare, un’azienda vicina alle nostre comunità».

Fadda ha quindi evidenziato il valore del progetto ed espresso un ringraziamento al personale della società «il cui impegno e professionalità hanno permesso ad Enel di confermarsi ancora una volta quale importante supporto alla città di Padova». Presente alla consegna anche il sindaco Massimo Bitonci che ha sottolineato l’importanza di un’iniziativa «che premia una fondazione conosciuta in tutto il mondo e motivo di vanto per la città di Padova». Un ringraziamento al contributo consegnato da Enel Cuore è venuto dalla Città della Speranza, attraverso il suo past president Stefania Forchesato. «La nostra fondazione ha costantemente a che fare con malattie che corrono velocemente – ha spiegato – e noi siamo impegnati ogni giorno in una continua rincorsa. Un grazie a Enel che in questo modo ha voluto sostenere la nostra meravigliosa avventura, condividendo con noi l’importanza di salvaguardare la salute dei bambini».