Bassano (Vi), premi a locali virtuosi

«Stiamo pensando di gratificare quei locali che, una volta sottoscritto il Patto civico, contribuiranno a far rispettare le regole della convivenza civica agli avventori serali  L’idea è di prevedere sgravi fiscali sulla tassazione. Che potrebbero riguardare la tassa di occupazione del suolo pubblico, la Tosap». Così l’assessore alle Attività economiche, Giovanni Cunico, anticipa sul Corriere del Veneto l’iniziativa del Comune di Bassano del Grappa di premiare i pubblici esercizi che favoriscono una movida senza eccessi. I primi ad esserne agevolati sono i commercianti che partecipano alle iniziative della Zona Totalmente Lounge di scena in queste settimane che non pagheranno per esporre la merce all’esterno del negozio.

Inoltre nell’ottica rivitalizzare il centro storico di Bassano con eventi di qualità, da venerdì e fino al 28 giugno, si terrà “La ceramica c’è”, un itinerario turistico-culturale con esposizioni e laboratori che ha l’obiettivo di valorizzare di riqualificare l’immagine triste dei negozi chiusi (circa 120, il 20% del totale) rilanciando e valorizzando al contempo lo storico settore bassanese della ceramica artistica (fino al 2000 erano 1.200 le realtà artigianali, oggi sono 162).

Tags: ,