Dolo (Ve), Tosi: «rivedere schede ospedaliere»

«L’impegno, a prescindere dal ruolo che avrò in Regione, sarà quello di portare avanti una battaglia sulla sanità, chiedendo di rivedere le schede ospedaliere. In questi anni è mancata una regia complessiva, chi doveva decidere ha abdicato e le conseguenze le stiamo vedendo con situazioni come quelle degli ospedali di Dolo e Mirano». A dirlo Flavio Tosi che all’Ospedale di Dolo, con il candidato della Lista Tosi Luciano Finesso, ha incontrato primari, medici e personale infermieristico. «Un ospedale per chiamarsi tale deve avere quei 5-6 reparti base, se togli quelli – ha rilevato Tosi – prepari la struttura alla morte, è l’anticamera della cessazione ospedaliera».

«La riorganizzazione sanitaria – ha sottolineato Finesso – va fatta ascoltando le esigenze dei medici e degli infermieri, di chi lavora quotidianamente con i pazienti. Con Flavio Tosi abbiamo voluto mandare un messaggio chiaro: con le imposizioni dall’alto non si va da nessuna parte anzi si depaupera un territorio , togliendo ai cittadini servizi essenziali. Difenderemo gli ospedali del territorio».