Verona, Fondazione Arena: servono 16 milioni in 4 anni

La Fondazione Arena di Verona si gioca un pezzo significativo del proprio futuro con la prossima riunione fissata per venerdì in cui si discuterà del bilancio di previsione che dovrà recepire le indicazioni preparate dell’agenzia finanziaria Kpmg nella sua relazione sullo stato delle finanze dell’ente di spettacolo veronese. Relazione che indicherebbe la necessità per la Fondazione di recuperare circa 4 milioni di euro all’anno in più, per i prossimi 4 anni, per far quadrare i conti. Per riuscire nella missione dalla Fondazione sperano in un esito positivo del ricorso al Tar del Lazio contro i tagli ai finanziamenti del Fus (Fondo Unico per lo Spettacolo) che in caso di vittoria potrebbe portare, secondo il Corriere di Verona, circa 2 milioni di euro.

Per i due milioni che ancora mancherebbero per il 2015 si guarda soprattutto a Cariverona, Agsm (a cui l’Arena paga le bollette ) ma anche verso Fiera di Verona cercando di coinvolgere le categorie economiche del territorio veronese.  «Nel 2014 abbiamo avuto due problemi enormi – sintetitizza il sindaco Flavio Tosi al Corriere di Verona – . Da un lato la perdita di biglietti legata al maltempo, dall’altro il taglio di finanziamenti del Fondo Unico per lo Spettacolo. Adesso bisogna preparare il bilancio consuntivo e contemporaneamente varare quello previsionale per il 2015. Se vincessimo il ricorso presentato al Tar del Lazio sulla ripartizione del Fus risolveremmo più di un problema. Ma in ogni caso – concluse – l’attenzione ai conti dev’essere la prima preoccupazione».

Tags: ,