Zaia: «Galan? non voterà per me, si asterrà»

Per Luca Zaia, governatore uscente del Veneto ricandidatosi alle prossime elezioni regionali «l’unico nemico è l’astensionismo». Zaia lo ha detto oggi intervenendo al programma radiofonico di Radio 2 “Un giorno da Pecora” sottolineando che probabilmente «anche Galan si asterrà, certo non voterà per me». Stuzzicato dai conduttori Sabelli Fioretti e Lauro sulla percentuale che spetterà a lui, Zaia ha risposto sibillino che «un riferimento potrebbe esser la febbre… da cavallo». Infine il presidente del Veneto ha confessato che in caso di successo non festeggerà ma andrà a dormire. «Non c’è niente da festeggiare, noi dobbiamo lavorare – ha spiegato – ci sono 170mila disoccupati e tu stai li a fare festa? Si deve festeggiare in maniera molto morigerata e decorosa».