Vicenza, incarichi non autorizzati: sospeso dirigente

Il dirigente del settore sicurezza e prevenzione del Comune di Vicenza, Vittorio Carli, è stato sospeso dal servizio per sei mesi senza ricevere lo stipendio. È quanto deciso dall’ufficio procedimenti disciplinari che ha stabilito come dal 2005 al 2014 Carli abbia svolto 34 incarichi extralavorativi non autorizzati per conto di 20 committenti pubblici e privati raccimolando un compenso di 46 mila euro.

Secondo la commissione interna di palazzo Trissino, in dieci anni Carli non si sarebbe mai preoccupato di accertare che i propri committenti avessero avanzato richiesta di autorizzazione per gli incarichi al Comune. Carli ha potuto evitare la massima sanzione prevista per questi casi, il licenziamento, in quanto la commissione disciplinare gli ha riconosciuto alcune attenuanti. Nelle attività non autorizzate non sono stati infatti rilevati conflitti di interesse con il Comune di Vicenza, e gli incarichi, risultati occasionali e saltuari, erano tecnicamente autorizzabili.

Tags: ,