Marmomacc, Riello: «edizione record per i 50 anni»

Marmomacc, la più importante manifestazione internazionale dedicata a marmi, graniti, tecnologie di lavorazione, design e formazione festeggia alla grande i propri 50 anni di attività. La rassegna, presentata ieri alla Triennale di Milano, ha già registrato il sold out degli spazi espositivi ed è stata recentemente inserita dal ministero per lo Sviluppo Economico nell’elenco delle fiere che producono sviluppo strategico per il Paese, avendo così accesso ai fondi del piano straordinario di promozione del Made in Italy che permetteranno di aumentare ulteriormente l’offerta di Marmomacc con nuovi padiglioni, come “The italian stone theatre” dove 28 imprese celebreranno l’eccellenza italiana nell’industria del marmo.

«Cinquant’anni fa – ha ricordato a l’Arena Ettore Riello, presidente di Veronafiere – l’esposizione partiva da Sant’Ambrogio di Valpolicella. Poi è cresciuta nonostante i momenti di crisi, anche pesante, che hanno investito il settore». I numeri che l’esposizione è arrivata ad offrire li snocciola uno ad uno Giovanni Montovani, direttore generale di Veronafiere. «La rassegna – ha detto Mantovani – rappresenta la prima piattaforma mondiale di promozione del business e della cultura della pietra naturale, come dimostrano i numeri dell’edizione 2014: 1.500 espositori da 58 paesi, 65.000 visitatori, di cui il 54% esteri da 145 nazioni e delegazioni commerciali in rappresentanza di 45 Stati». Una rassegna sempre più internazionale dunque, che guarda ai nuovi mercati già consolidati o ancora emergenti, con un calendario di appuntamenti in programma negli Usa, in Brasile, Qatar, Arabia Saudita, Marocco ed Egitto.

Tags: ,