L’anti-Salvini per Berlusconi? Zaia

Dopo le vittorie in Liguria e Veneto è tempo di tirare le somme nel centrodestra. Secondo il sito Linkiesta, la parte moderata del Carroccio che fa capo al governatore lombardo Roberto Maroni, starebbe iniziando a guardare all’investitura di Luca Zaia come leader nazionale nel caso Matteo Salvini non abbandonasse le posizioni estremiste di destra giudicate troppo vicine a Marine Le Pen. Il riconfermato presidente del Veneto godrebbe soprattutto della benedizione di Silvio Berlusconi che lo ha recentemente definito «un galantuomo».

Nonostante la cavalcata elettorale di Salvini abbia portato la Lega Nord davanti a Forza Italia in tutte le regioni, il Carroccio dal 2010 è passato dal 35% al 17%. In quest’ottica l’ottimo risultato ottenuto dalla lista Zaia, primo partito in Veneto, apre la strada alla possibile candidatura del governatore a leader unitario del centrodestra in funzione anti Renzi. Zaia dal canto suo però è cauto:«è Matteo Salvini l’unica alternativa a Matteo Renzi».

Tags: ,