Comunali Venezia, Tosi “benedice” Brugnaro

Un brindisi in piazza a Mestre per cementare un’amicizia decennale nata e poi sviluppatasi su percorsi paralleli di società sportive veneziane e veronesi. Il candidato sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il sindaco di Verona Flavio Tosi si sono augurati reciprocamente oggi che la stessa amicizia porti nuovi frutti sia in termini di consensi a Brugnaro impegnato domenica nel ballottaggio, sia a favore di crescita della città qualora l’imprenditore divenga il nuovo primo cittadino lagunare.
«Flavio – ha spiegato Brugnaro – mi potrà essere utile con la sua grande esperienza di amministratore. Molte cose le ha già viste e Venezia deve tornare ad essere una grande città come lo è Verona».

«C’eravamo già spesi per Brugnaro durante la campagna elettorale – ha spiegato Tosi rivolto soprattutto a quanti si chiedevano il perché di questa inedita coppia politica – la sua non è una formazione politica ma una civica messasi a disposizione della città. Si è impegnato in temi fondamentali coma la sicurezza e i conti pubblici e gli va dato atto che non ha imbarcato partiti ma volti e persone capaci. Non contano gli schieramenti ma la buona amministrazione». Sia l’aspirante sindaco che il già due volte sindaco si sono trovati d’accordo nell’identificare molti punti comuni tra i due capoluoghi. «A partire dall’aeroporto che gestiamo assieme» ha sottolineato Tosi, «alla nostra vocazione turistica – ha rimarcato Brugnaro – siamo la seconda e la terza città turistica italiana e viviamo in Veneto che è la prima regione turistica nazionale».

Tags: , , ,

Leggi anche questo