Aim Vicenza, Scalabrin rinuncia

L’amministratore unico di Aim Vicenza SpA, Paolo Colla, ha comunicato al sindaco di Vicenza Achille Variati che sono emersi dubbi relativamente alla praticabilità della nomina di Maurizio Scalabrin ad amministratore unico di Aim Mobilità, effettuata nell’Assemblea dello scorso 26 giugno. Tale scelta sembrava percorribile in quanto il signor Scalabrin era già presidente uscente di altra società del Gruppo Aim, quindi si configurava come prosecuzione di ruolo amministrativo all’interno del Gruppo. «I dubbi – continua Colla nella sua lettera al sindaco – si configurano in quanto il signor Scalabrin ricopre anche la carica di semplice consigliere comunale di Montecchio Maggiore e, ancorché tale comune non detenga alcuna partecipazione nel capitale di società del Gruppo, la carica di consigliere sembra rientrare nelle fattispecie previste  dal D. Lgs.vo n.39/2013 quali cause di inconferibilità».

Per tutti questi motivi, dovuti alla farraginosità della normativa vigente sul tema e del suo continuo aggiornamento interpretativo, Maurizio Scalabrin ha comunicato oggi la sua rinuncia all’incarico di amministratore unico di Aim Mobilità s.r.l. «A massima tutela degli interessi dell’Azienda, nel prendere atto di tale rinuncia – conclude Colla la sua lettera al sindaco Variati – la informo che procederò oggi stesso alla convocazione di una nuova Assemblea di Aim Mobilità per la nomina del nuovo organo amministrativo».

Tags: , ,

Leggi anche questo