Pedemontana, sindaci rivogliono tribunale

Riunione di tutti i sindaci della Pedemontana veneta, questa mattina a Bassano con il presidente del Veneto Luca Zaia, per la costituzione di un nuovo tribunale, l’ottavo del Veneto, dopo la chiusura di quello esistente, a seguito della riforma amministrativa della giustizia. «Stiamo parlando di un tribunale importante, dell’ottavo tribunale del Veneto dove una causa civile viene evasa in 2 anni e mezzo, contro i 7 anni della media veneta», ha commentato Zaia ricordando ancora una volta quanto era importante il palazzo di giustizia chiuso l’anno scorso a Bassano.

«Dava un servizio ad un territorio, peraltro molto attivo ed effervescente sotto il profilo imprenditoriale. La competitività passa anche attraverso una giustizia rapida e veloce», ha aggiunto Zaia, assicurando il suo sostegno all’iniziativa dei sindaci e delle categorie economiche. «Potrebbe interessare ben 77 comuni – ha spiegato il sindaco di Bassano Riccardo Poletto – Già una sessantina di sindaci hanno aderito a questa opportunità. Ci aspettiamo che adesso deliberino tutti i consigli comunali interessati». Il sindaco Poletto ha specificato che «quello che chiediamo non è un privilegio» ma una necessità affinché la giustizia sia «efficace e veloce, come chiede tra l’altro l’economia del nostro territorio».