Venezia, primo cane antidroga operativo

Si chiama “Kuma”, ha tre anni ed è brava, tenace e determinata. E’ il primo cane antidroga del Comune di Venezia, che dai prossimi giorni accompagnerà gli agenti della polizia municipale nei servizi di pattugliamento della città. Con una delibera approvata oggi dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Sicurezza, polizia municipale e protezione civile, Giorgio d’Este, è stato infatti approvato il contratto di comodato per l’utilizzo di un’unità cinofila antidroga, per un costo complessivo di 4.370 euro, comprensivo di corso di addestramento, attrezzatura, spese veterinarie e mangime.

«E’ il primo passo – ha assicurato il sindaco Brugnaro – Presto prenderemo altri due cani per garantire maggiore sicurezza nelle zone della città più calde per lo spaccio di sostanze stupefacenti». Kuma, che è di proprietà di un agente della polizia locale, ha superato con ottimi voti il corso di addestramento svolto con metodo sperimentale tra dicembre e febbraio. In servizio H24 pattuglierà con il suo conduttore centro storico e terraferma, in particolare le zone a rischio quali Campo Santa Margherita, Via Piave, Parco della Bissuola e Piraghetto, pronta a segnalare abbaiando il ritrovamento di qualsiasi tipo di droga.