Regione, 56 milioni a scuole paritarie

«Nessun ritardo, le scuole paritarie del Veneto stanno per ricevere non solo i 25 milioni di trasferimenti statali assegnati dalla Legge di stabilità 2015, ma anche gli oltre 30 milioni di euro di risorse regionali previsti nel bilancio regionale 2015 già in pagamento. Il 20 luglio, con apposito provvedimento di variazione di bilancio, la Giunta veneta ha provveduto ad assegnare alle scuole d’infanzia del Veneto i 25,8 milioni di fondi statali arrivati da Roma e, nel contempo, ha dato il via ai mandati di pagamento per oltre 28,8 milioni di contributi di propria competenza». Il vicepresidente della Giunta veneta Gianluca Forcolin, con delega al bilancio, rassicura i gestori delle scuole paritarie, dell’infanzia e secondarie su tempi di pagamento dei contributi pubblici.

«Il Veneto non è affatto in ritardo nell’erogare i trasferimenti statali – precisa Forcolin, replicando all’onorevole Simonetta Rubinato – in quanto la Giunta ha potuto assegnare i fondi non appena avuta certezza dell’effettivo trasferimento dal ministero. Ora le strutture competenti  (…) sono già al lavoro per predisporre i relativi decreti e i mandati di pagamento. Anzi, il nuovo governo regionale, consapevole delle difficoltà nelle quali versano le scuole paritarie a causa degli oneri crescenti e della progressiva contrazione dei contributi pubblici, ha provveduto ad accelerare il pagamento dei fondi regionali previsti nel bilancio di previsione 2015, per un valore complessivo di 30 milioni e 240 mila euro».

Tags: ,

Leggi anche questo