Caligari, un amore tossico per ecstasy

Dall’eroina alle pasticche sintetiche di ecstasy, dalla cultura pasoliniana al mondo delle droghe di plastica. Questo il passaggio da “Amore tossico” a “Non essere cattivo“, film postumo di Claudio Caligari fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia e fortemente voluto da Valerio Mastandrea. Il film racconta la storia di Cesare e Vittorio, legati da forte amicizia. Vittorio riesce a integrarsi attraverso il lavoro, mentre Cesare affonda nell’inferno della droga e dello spaccio.