Marostica, famiglie minacciate al parco

Nei giorni scorsi nel quartiere San Benedetto a Marostica i residenti della zona si sono incontrati al parco di via Mattesco per chiacchierare e trascorrere alcune ore assieme come di consuetudine durante le serate estive. Ma sono stati sorpresi da un gruppo di ragazzi dalle intenzioni poco rassicuranti. A raccontare il fatto è proprio una di queste famiglie al Giornale di Vicenza: «erano circa le 20.30 quando sono giunti una decina di ragazzi di nazionalità perlopiù straniera a bordo delle loro auto. Presumibilmente sotto l’effetto di alcol, vista anche la quantità di bottiglie vuote di alcolici ritrovate abbandonate a terra la mattina seguente, questi ragazzotti di circa vent’anni hanno iniziato a provare i motori delle loro auto proprio a ridosso del parchetto, dando il via a una serie di rumorose accelerate. Uno di loro, ad un certo punto, si sarebbe addirittura scontrato ad alta velocità contro un marciapiede. Tutto questo sarebbe avvenuto a pochi passi dagli altri fruitori del parco, tra cui anziani e ragazzi della zona».

Lo sconcerto lascia subito il posto alla paura tanto più che «uno dei ragazzi si è avvicinato a una donna impegnata in una telefonata e, temendo che quest’ultima stesse richiedendo l’intervento dei vigili, con fare minaccioso le ha “raccomandato” di non chiamare le forze dell’ordine». Il parco di via Mattesco nel quartiere San Benedetto a Marostica, che si trova proprio davanti a numerosi appartamenti abitati, non è nuovo a questo tipo di comportamenti. Il disagio è stato più volte segnalato al Comune ed è stato ripetutamente comunicata anche la presenza di numerosi rifiuti che regolarmente vengono lasciati nel parco d questi gruppi di ragazzi. Dopo quest’ultimo spiacevole episodio, i residenti della zona chiedono una maggiore sorveglianza con controlli frequenti e costanti e un’adeguata illuminazione dell’area.

Tags: ,