Gay, Patriarca Venezia: uomo e donna essenziali

Il Patriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia, interviene nel dibattito sui temi “gender” sollecitando un maggiore ascolto e attenzione alle parole del Papa. «Papa Francesco si rivolge a tutti – spiega Moraglia in una nota – soffermandosi sul rapporto uomo-donna, essenziale per il futuro dell’umanità. “La rimozione della differenza (dice il Papa e sono parole che faccio mie) è il problema, non la soluzione. Il legame matrimoniale e familiare è una cosa seria, lo è per tutti, non solo per i credenti”». Moraglia continua ricordando come il Santo Padre abbia sollecitato in questo senso gli intellettuali «a non disertare questo tema, come se fosse diventato secondario per l’impegno a favore di una società più libera e più giusta».

«È opportuno tenere ben presente – sottolinea il Patriarca – che per un cattolico, al di là delle opinioni di noti personaggi o del provvedimento di un sindaco, le prese di posizione del Papa costituiscono un riferimento imprescindibile spiegato con parole chiare e che non lasciano spazio a fraintendimenti». Richiamandosi all’enciclica Laudato si’, mons. Moraglia ribadisce che il Papa affronta con fermezza la questione della differenza sessuale nel contesto dell’ecologia umana della vita quotidiana che, scrive il Papa, «implica anche qualcosa di molto profondo: la necessaria relazione della vita dell’essere umano con la legge morale inscritta nella sua propria natura, relazione indispensabile per poter creare un ambiente più dignitoso». «Non sarebbe quindi onesto – conclude il Patriarca – “ritagliare” il magistero del Papa, cogliendo di esso solo quanto può essere di personale gradimento e invece sorvolando su quanto potrebbe, a taluni, non essere gradito».