Politici veneti, ecco i finanziatori

La Giunta veneta ha pubblicato i rendiconti delle spese della campagna elettorale per le ultime Regionali. Massimo Giorgetti, vicepresidente del Consiglio regionale, ha dichiarato uscite per 44.172,45 euro. Tra i suoi finanziatori, con 4 mila euro a testa il fratello Alberto, deputato berlusconiano, l’ex capogruppo degli azzurri Piergiorgio Cortelazzo e il senatore Stefano Bertacco. 3.500 euro li ha versati la consorte Elisabettà De Maldé.

Elena Donazzan (Forza Italia) ha messo insieme ben 46.800 euro di contributi per una campagna elettorale da 41.896. Tra i finanziatori le ditte Sella Italia di Casella d’Asolo (2.500 euro), Pasta Zara di Riese Pio X(10.000 euro) ed Eme Spa di Bassano del Grappa (10.000 euro).

L’ex assessore all’Ambiente Maurizio Conte ha invece investito 44.263,20 euro. Tra i contributi si segnalano quelli del deputato tosiano Roberto Caon (7.500 euro) e della Fortuna e C., società in nome collettivo di Cassino (5.000 euro). L’assessore alla Sanità Luca Coletto se l’è cavata con 17.546,88 euro. Tra i finanziatori più generosi Maria Cristina Buniotto (6.308,26 euro), moglie di Coletto, e Alessandra Saggin (4.000 euro), veronese, docente alla Sda Bocconi. La Lega Nord di Legnago ha invece messo a disposizione 2.728,40 euro in servizi.

Tra i maggiori finanziatori del capogruppo di Forza Italia Massimiliano Barison troviamo Alì spa (5.000 euro) e il nastrificio Nar (2.500 euro). L’ex assessore Marino Zorzato è stato invece sostenuto dal sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani (5.000 euro), da Grafica Veneta (8.150 euro in servizi), dalla Parrocchia di Sant’Andrea Apostolo di Perarolo di Vigonza (1000 euro in servizi).

I più virtuosi sono stati i 5 Stelle: Erika Baldin si è accontentata di 648,54 euro, sborsati di tasca sua. Ancor meno ha speso Patrizia Bartelle, che si è fermata a 370 euro. Zero euro invece per Jacopo Berti. Tra i democratici chi ha speso di più è il consigliere Pd Claudio Sinigaglia con 37.756,77 euro. Silvia Rizzotto, capogruppo di Zaia Presidente, ha dichiarato 17.412,74 euro mentre Nicola Ignazio Finco, capogruppo della Lega Nord, ha invece sostenuto spese per 43.193,57. Dei 34.154,17, euro spesi dalla Moretti troviamo: per 751 euro Giansandro Todescan, vice-tesoriere del Pd padovano e segretario della Fondazione Kairos; per 9.594,53 euro l’associazione “Alessandra Moretti Presidente per il Veneto” di corso Palladio a Vicenza; per 23.808,64 euro la Fondazione Kairos, di Contrà Santa Corona a Vicenza. Due le fatture allegate alla dichiarazione: la prima, di 6.240 euro, pagata alla Leodari Pubblicità di Vicenza; la seconda, di 6.957, liquidata al videomaker Paolo Bernardi.