BpVi, indagati: «non sapevamo di irregolarità»

«Zigliotto nega di essere mai stato a conoscenza di operazioni irregolari da parte della banca. Ben venga questa indagine. Ora che si arrivi a chiarire chi aveva responsabilità e fare luce, quindi, sui vari passaggi». Così sul Giornale di Vicenza i legali del leader degli industriali veneti, Giovanni e Giulio Manfredini, difendono l’assistito dalle accuse di aggiotaggio e ostacolo alla vigilanza nell’ambito dell’inchiesta su BpVi. Gli avvocati di Zigliotto (in foto) hanno già presentato ricorso al tribunale del Riesame.

Si sta delineando la strategia della difesa anche per un altro “big” della banca, l’ex ad Samuele Sorato difeso dall’avvocato Fabio Pinelli. Pinelli nei prossimi giorni potrebbe presentare ricorso al tribunale del Riesame per entrare così in possesso dei documenti che sono stati sequestrati nel blitz delle fiamme gialle e per conoscere le carte dell’inchiesta.

Tags: ,

Leggi anche questo