Treviso, Premio Comisso ricorda poeta Bandini

L’Associazione Amici di Giovanni Comisso di Treviso ha assegnato anche quest’anno il premio letterario omonimo. Come ogni anno sono state premiate un’opera di narrativa italiana e a un’opera bibliografica. Un premio speciale è stato assegnato allo scrittore Folco Quilici. «Ancora una volta, nonostante le difficoltà crescenti – spiega la presidentessa Nevia Agnoletti a La Nuova Venezia – siamo riusciti a compiere un piccolo miracolo e portare avanti la tradizione di un Premio che ormai non è solo di riferimento a livello nazionale, ma anche internazionale, come testimoniano i numerosi vincitori e partecipanti stranieri che si sono succeduti in questi anni». La giuria quest’anno ha premiato, tra gli altri, Paolo Di Stefano, Andrea Molesini, Helena Janeczeck, Mario Rigoni Stern, Luigi Malerba, Sebastiano Vassalli e Goffredo Parise.

Ma tra gli altri obiettivi dell’associazione vi è quello di diffondere la cultura, con mostre, convegni, incontri nelle scuole e molto altro. E per questo si terrà oggi (2 ottobre) la commemorazione di Fernando Bandini, poeta vicentino scomparso nel 2013 e che per anni è stato un componente della Giuria tecnica del premio. La commemorazione si terrà al Museo civico di Santa Caterina a Treviso alle ore 17, che vedrà l’intervento di Rolando Damiani, Antonio Daniele, Anna Modena, Sergio Perosa e Giorgio Pullini. «Ho avuto il piacere di conoscere Fernando Bandini a casa di Cino Boccazzi, quando era appena iniziata l’avventura del nostro Premio – ricorda Agnoletti – Sono stata orgogliosa, oltre che contenta di averlo potuto avere come giurato, pur malato, un’ultima volta proprio nell’edizione del 2013. Non lo sapevamo, ma è stato il suo saluto al Premio Comisso e a tutti noi».