Calcio, due anziane sorelle a capo del Chievo

Il Chievo è in mano a due anziane sorelle. Anche se per alcuni non sarà una sorpresa, la notizia curiosa è riportata dal Corriere della Sera in un’analisi sulle proprietà delle squadre di serie A. Nonostante infatti anche Wikipedia riporti la proprietà della squadra veronese a Luca Campedelli, che ne sarebbe proprietario in quanto maggiore azionista della Paluani, il Corriere rivela che le maggiori azioniste risultano invece Maria Adua e Berta Cardi, 79 e 84 anni, rispettivamente mamma e zia di Campedelli. Ancora più sorprendente il fatto che un’altra anziana signora di Nogara, in provincia di Verona, possegga un altro 16% del club.

Intricata invece la proprietà dell’altra veronese in serie A: secondo quanto riportato l’Hellas Verona sarebbe controllato da una sola grande azienda, la HV7 di Carpi, che però finanzia la squadra con un prestito da 14 milioni per la quale però si è indebitata con la Falco Investments, azienda lussemburghese. La Falco, a sua volta, avrebbe trovato i soldi grazie ad un prestito milionario a ignoti. Inoltre, l’azienda lussemburghese sarebbe parte di una holding, la Seven, anch’essa parte di un’azienda maggiore: la fiduciaria Argos. In questo scenario è difficile districarsi e, quindi, attribuire la proprietà dei giallo-blu.

Tags: ,