Casson vs Brugnaro: «stupidaggine vendere quadri»

«Vendere i quadri dei musei? È la negazione della storia culturale di Venezia. Oltretutto una stupidaggine anche dal punto di vista economico: investendo in cultura e tenendoci il nostro patrimonio i quadri rendono venti volte tanto». Così il senatore del Pd Felice Casson commenta sulla Nuova Venezia l’ultima proposta del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro: vendere Klimt e Chagall per risanare i debiti del Comune.

«È una cosa inutile, tra poco saremmo di nuovo punto e a capo – attacca Casson – Brugnaro si è fermato alla campagna elettorale. Anzi è regredito, non fa più nemmeno proposte concrete (…) chiede l’elemosina e lancia solo slogan. Ma non ha prodotto un piano credibile di rientro dal debito». «Dalla presenza delle opere d’arte si possono ricavare proventi, iniziative che portino denari. Altro che vendere», rincara. Ma Brugnaro da parte sua tira dritto: «piuttosto di morire guardando un quadro vendo un quadro», ha detto ai suoi sostenitori tra gli applausi

Tags: ,