Padova Soft City, vince progetto Strappazzon

Il team guidato dall’architetto vicentino Giorgio Strappazzon, già premiato per l’ampiamento dell’Orto Botanico di Padova, ha vinto il concorso internazionale per il progetto “Smart People e Smart City”. Obbiettivo? Fare della città del Santo un modello sostenibile e innovativo di urbanistica all’avanguardia. «Monitoraggio dei parametri ambientali, sociali ed economici, modifica della viabilità su gomma incentivando la rotaia, le vie verdi e fluviali, manifattura digitale e infrastrutture informatiche sono elementi importanti che non possono prescindere però dagli aspetti educativi e culturali della sua popolazione – spiega Strapazzon al Mattino – Abbiamo pensato alla creazione di una smart bank capace di capitalizzare i comportamenti virtuosi di cittadini e aziende realizzando un sistema premiale che permetta nuova circolazione di risorse economiche e sociali».

Il presidente della Camera di Commercio, Fernando Zilio, già pensa ad un tavolo con l’amministrazione cittadina e tutti i soggetti coinvolti «per decidere insieme quali siano i progetti strategici imprescindibili per il futuro della città e pianificarne la realizzazione». «Gli imprenditori sono disponibili a fare la loro parte anche attraverso lo strumento dei Buoni ordinari comunali, finalizzati a coprire in parte la spesa necessaria alla realizzazione di quelle nuove infrastrutture materiali e digitali di cui la città necessita per il suo futuro», ha detto invece Gianni Potti, presidente dell’Associazione Padova Soft City.

Tags: ,