Arena, lavoratori contro Tosi: «tutti a casa»

Non accenna a fermarsi la lotta dei lavoratori dell’Arena di Verona contro la revoca del contratto integrativo che dovrebbe partire dal prossimo primo gennaio. «Di fronte alla pochezza delle proposte e delle risposte che abbiamo ricevuto, il nostro stato di agitazione ha ancora più senso», hanno ribadito nell’incontro di mercoledì tra Consiglio di Indirizzo e rappresentanti sindacali. Un incontro che, come riporta l’Arena, non ha prodotto alcun passo avanti. Così da quella sera è affisso sulla sede della Fondazione in via Roma uno striscione che recita: «tutti a casa. Dimettetevi».

Secondo un’analisi fatta dagli stessi lavoratori, Palazzo Barbieri, dal 2008 al 2014, avrebbe versato complessivamente appena 4,75 milioni di euro nelle casse di Fondazione. Per mettere tutto in prospettiva basta sapere che il Comune di Venezia ha versato alla Fenice 4,8 milioni solo nel 2013.

Tags: ,