Presepi in tutti i ristoranti, sì del Papa

Un presepe in ogni ristorante. È questa l’idea di dal presidente dei ristoratori, Sergio Dussin, in risposta alle polemiche di questi giorni sui Natali un po’ troppo laici. Un’idea che ha ricevuto addirittura l’appoggio di papa Francesco, che ha già pronta una lettera di auguri con tanto di patrocinio all’iniziativa da inviare a Bassano. Secondo quanto riportato dal Giornale di Vicenza, Dussin ha pensato che questo fosse il modo migliore di far calare il sipario su un dibattito che dai toni alle volte esagerati, per recuperare il senso di una festa che dovrebbe mandare prima di tutto un messaggio di pace. «Rispetto le opinioni di tutti – ha commentato Dussin – ma le polemiche dei giorni scorsi mi hanno dato da pensare. Così ho pensato a un’idea che avevamo già messo in pratica anni fa a Romano: allestire un presepio in ogni ristorante, per lanciare un messaggio di distensione e, allo stesso tempo, ricordare la natura religiosa del Natale».

«Si potrebbe – prosegue – chiedere a clienti e amici di ogni singolo ristorante, di dare in prestito per le feste un oggetto con il quale addobbare il presepio. Ne uscirebbero delle “Natività partecipate” costruite a più mani». «L’importante – rileva Dussin – è che venga dedicato del tempo alla rappresentazione della natività. Non ci interessa che sui presepi ci sia la firma di qualche artista, ma che emerga il senso del Natale e dei messaggi che questa festività porta con sé». «Ne ho parlato – conclude il presidente dei ristoratori – con papa Francesco appena alcuni giorni fa, durante un viaggio di lavoro nella Santa Sede, e la proposta lo ha colpito molto. I suoi auguri sono la migliore certificazione possibile per un’idea alla quale teniamo tantissimo».