Veneto Banca, Cisl: 11 mila euro al giorno per Consoli

Secondo un calcolo della Cisl di Belluno Treviso riportato dal Corriere del Veneto, l’ex amministratore delegato e poi direttore generale di Veneto Banca, Vincenzo Consoli, avrebbe incassato nel 2014 4 milioni e 274 mila euro fra stipendio da dg (lavorando otto mesi per un contratto da 900 mila euro l’anno), e Golden Parachute da 3,6 milioni per la rescissione anticipata del suo contratto da ad. In pratica 11.232 euro al giorno. E non è nemmeno lo stipendio più alto dato che negli anni scorsi avrebbe sfiorato i 7 milioni.

Inoltre, secondo quanto calcolato dalla Cisl, fra il 2006 ed il 2014 le retribuzioni di amministratori e top manager di Veneto Banca sono aumentate del 500 per cento mentre i costi operativi appena dell’1,5 per cento. «L’incremento percentuale dei compensi ai piani alti – commenta Massimiliano Paglini, segretario generale di First Cisl Belluno Treviso – è l’unico dato in armonia con il parallelo aumento dei rischi. In otto anni, cioè, i crediti sono lievitati di più di quattro volte mentre la redditività è rimasta sostanzialmente stabile, con 77 milioni nel 2006 e, ad esempio, 160 nel 2011».

Tags: ,

Leggi anche questo