Veneto Banca, Cisl: 11 mila euro al giorno per Consoli

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Secondo un calcolo della Cisl di Belluno Treviso riportato dal Corriere del Veneto, l’ex amministratore delegato e poi direttore generale di Veneto Banca, Vincenzo Consoli, avrebbe incassato nel 2014 4 milioni e 274 mila euro fra stipendio da dg (lavorando otto mesi per un contratto da 900 mila euro l’anno), e Golden Parachute da 3,6 milioni per la rescissione anticipata del suo contratto da ad. In pratica 11.232 euro al giorno. E non è nemmeno lo stipendio più alto dato che negli anni scorsi avrebbe sfiorato i 7 milioni.

Inoltre, secondo quanto calcolato dalla Cisl, fra il 2006 ed il 2014 le retribuzioni di amministratori e top manager di Veneto Banca sono aumentate del 500 per cento mentre i costi operativi appena dell’1,5 per cento. «L’incremento percentuale dei compensi ai piani alti – commenta Massimiliano Paglini, segretario generale di First Cisl Belluno Treviso – è l’unico dato in armonia con il parallelo aumento dei rischi. In otto anni, cioè, i crediti sono lievitati di più di quattro volte mentre la redditività è rimasta sostanzialmente stabile, con 77 milioni nel 2006 e, ad esempio, 160 nel 2011».

Tags: ,

Leggi anche questo