Fondazione Arena, direttore corpo ballo lascia

Il direttore del corpo di ballo della Fondazione Arena, Renato Zanella, si è dimesso a sorpresa. Dopo lo sciopero dei ballerini alla prima dello Schiaccianoci di mercoledì sera al Ristori, arriva il colpo di scena: «con questo clima di tensioni e di mancanza progettuale – ha spiegato sconsolato a L’Arena – è impossibile continuare a lavorare. E allora preferisco mettere la parola fine ad un rapporto che si è reso ormai difficilissimo». Zanella pare molto sconsolato. «Ci tenevo tanto a portare qualcosa di buono nella mia città. Vorrà dire che ripasserò ancora una volta le Alpi» ha concluso, senza voler dare ulteriori delucidazioni. Zanella era direttore del corpo di ballo areniano dall’ottobre 2013, e il suo contratto con la Fondazione sarebbe scaduto nel maggio prossimo, con la possibilità di rinnovo del mandato per altri due anni.

Nella sua attività di direttore di ballo ha lungamente collaborato con la Compagnia di Stoccarda e per dodici anni ha curato la direzione del Wiener Staatsoper Ballet nonché la direzione artistica della stessa scuola di ballo del teatro austriaco. Inoltre ha vinto vari premi internazionali come la Croce d’onore per la Scienza e l’Arte della Repubblica austriaca e il titolo di professore, ed è stato più volte premiato come “migliore coreografo italiano all’estero” e “migliore direttore artistico” da note riviste specializzate. In serata è arrivata la notizia che i lavoratori della Fondazione Arena intendano scioperare anche nel pomeriggio di domenica 20 dicembre, facendo saltare l’ultima recita della Forza del destino.