Pandoro e panettone: mercato solido

Pandoro e panettone si confermano un mercato solido e in certi casi in crescita, grazie a una parziale ripresa dei consumi (circa il 97 per cento delle famiglie ne acquista almeno uno) e dalle esportazioni. E il 65 per cento dei “lievitati” delle feste natalizie viene prodotto a Verona e provincia, dove sono impiegati circa 3 mila addetti (alcuni fissi ed altri stagionali) per un fatturato di 600 milioni che è cresciuto del 15 per cento negli ultimi 10 anni.

«Rispetto al 2014 siamo in crescita – ha spiegato all’Arena Alberto Bauli, presidente dell’omonima azienda – va detto però che negli ultimi anni il nostro prodotto, anticiclico per eccellenza, non ha praticamente risentito della crisi. Il contesto è però di generale prudenza, pur con un aumento del numero complessivo degli acquirenti del nostro prodotto».

Tags: ,