Valeria, la veneziana best seller

La veneziana Valeria Luiselli entra con “La storia dei miei denti” nella lista dei migliori libri del 2015 secondo il New York Times. Figlia di un ambasciatore, la Luiselli ha viaggiato molto e cambiato casa più volte ed è sostanzialmente messicana, anche se il nome rivela le innegabili origini italiane. Valeria è legatissima a Venezia, la città-isola che le sembra «un ginocchio fratturato» più che un pesce, dopo che vi ha preso la residenza in seguito a un episodio che ha dell’incredibile.

L’autrice, in visita a Venezia, è colpita da un forte mal di pancia e consigliata da un amico decide di prendere la residenza veneziana in modo da avere accesso al sistema sanitario nazionale. «Potei essere testimone di una Venezia invisibile e in via di estinzione – racconta alla Nuova Venezia – la Venezia vuota, umida e silenziosa degli uffici governativi. Se esiste ancora una Venezia tollerabile, è questa».