Montebelluna, Boscaro si dimette

Alda Boscaro ha rassegnato le dimissioni da assessore alla Cultura, all’Istruzione e alle Pari opportunità del Comune di Montebelluna, in seguito alle pressioni che le sono giunte in relazione al caso di Veneto Banca. Pare infatti che la Lega Nord abbia insistito affinchè la Boscaro, moglie del Flavio Trinca ex presidente di Veneto Banca a cui è stata recentemente revocata la cittadinanza onoraria dal Consiglio comunale, desse le dimissioni.

«Rassegno le mie dimissioni dalla carica di assessore alla Cultura, Istruzione e Pari opportunità che ritengo di aver svolto con impegno e passione – ha spiegato Alda Boscaro alla Tribuna – indotta da nuovi impegni lavorativi e politici, non più conciliabili ma anche perché, spiace molto dirlo, sento di non poter accettare né condividere i comportamenti e gli attacchi visti e subiti in questi giorni e non motivati, insieme a strumentalizzazioni non fondate provenienti dalle parti più impensate. Detesto ogni forma di strumentalizzazione; spendere energie e capacità in un clima di armonia è vantaggioso, diversamente in un clima poco sereno può risultare improduttivo».