Bergamin: «fiero di non pagare canone Rai»

«Fiero di non aver mai pagato la cosiddetta “tassa di possesso”, che i burocrati della comunicazione chiamano canone Rai». E’ arrabbiato il sindaco leghista di Rovigo, Massimo Bergamin dopo un servizio andato in onda sul Tg3 Veneto dove Rovigo viene descritta come una città da bollino nero, addirittura peggiorata dopo i primi 6 mesi della giunta leghista.

«Il canone – prosegue – alla fine serve solo a mantenere una certa casta, che dal dopoguerra in poi, è il vero cancro in seno a questo paese che sta andando alla deriva, governato da un pallonaro, e tenuto in vita da una ciurma che si auto referenzia e si auto sostiene a vicenda. Quando la Rai verrà veramente privatizzata, sarà sempre troppo tardi». Bergamin osserva quindi che «se c’è del degrado a Rovigo, molto spesso alberga nel cervello di chi continua a sputare su questa città. C’è sì del degrado in giro – conclude il sindaco – Un degrado morale che alberga nelle stanze del Pd polesano».

Tags: ,