Bcc, ok capogruppo unica: «Veneto protagonista»

Il sistema del credito cooperativo accelera sull’autoriforma per dare alla luce il Gruppo Bancario Cooperativo. Trovata la quadra interna già prima di Natale, ora le Bcc chiedono al governo di varare il relativo decreto in tempi brevi. Secondo i piani, i singoli istituti di credito cooperativo potranno aderire alla capogruppo unica con contratti di coesione mantenendo un grado di autonomia crescente proporzionalmente alla solidità delle banche.

Sul tema è intervenuto anche Ilario Novella (foto), presidente della Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo: «il nuovo Gruppo Bancario – spiega al Mattino – sarà assolutamente solido ed innovativo e vedrà come punta di diamante proprio ed ancora le singole banche, che manterranno la propria autonomia, consolidando e rafforzando così il prezioso ruolo di supporto alle comunità e alle economie locali. Il sistema Veneto, dove le Bcc sono molto presenti ed esprimono volumi importanti, è protagonista di questa grande operazione, cosciente che il nuovo gruppo potrà interpretare al meglio la capacità delle Bcc venete di fare rete e banca di comunità».

Tags: