Vitalizio a Galan, IdV: inaccettabile

«E’ semplicemente inaccettabile che Galan sia ancora deputato e, soprattutto, che riceva ancora il vitalizio nonostante la condanna definitiva ricevuta. Questa attesa ci è costata già troppi soldi (pubblici). Si ponga fine al più presto a questa vergogna».

La richiesta è del segretario nazionale dell’Italia dei Valori Ignazio Messina, secondo il quale «se i meccanismi che devono istituzionalmente portare alla decadenza, e quindi alla cancellazione del vitalizio, comportano attese così lunghe, allora è certamente l’ora di riformarli seriamente. L’inefficienza della politica – ha osservato – non può e non deve pesare sulle tasche dei cittadini, e questo è un caso sul quale occorre che la politica, tutta, abbia un sussulto di coscienza».