Confindustria, Zuccato tratterà per Triveneto

Si era tenuto giovedì scorso a Mogliano Veneto il vertice delle sezioni territoriali della Confindustria del Triveneto da cui era uscita la strategia per la successione a Giorgio Squinzi. E il giorno dopo arriva il risultato operativo: la Confindustria del Nordest ha dato mandato al presidente di Confindustria Veneto Roberto Zuccato di trattare a nome di tutto il Triveneto sulla presidenza nazionale. La scelta quindi è quella di procedere compatti col sostegno al candidato scelto dal Nordest, facendo pesare i 33 voti potenzialmente decisivi sui 196 totali. Ricordando che lo schema aveva funzionato per l’elezione di Squinzi che si opponeva ad Alberto Bombassei nell’ultima tornata.

Il quadro in cui si trova a operare ora Zuccato è piuttosto chiaro: come ricorda il Corriere del Veneto attualmente sono sul tavolo le candidature di Aurelio Regina, ex presidente di Confinustria Lazio e vice di Squinzi, e del campano Vincenzo Boccia. L’impegno di Zuccato sarà quindi di trattare coi leader confindustriali di Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna per far emergere una candidatura del Nord (che potrebbe risultare vincente anche coi soli voti delle regioni settentrionali, in tutto 128). E la linea è appoggiare un candidato del nord, ma senza produrre una candidatura veneta.