Ospedale Vicenza, ratti al centro sangue

È stata riscontrata la presenza di topi al centro sangue dell’ospedale San Bortolo di Vicenza. I roditori sono stati avvistati, per la prima volta, vicino ai banconi di lavoro e ai frigoriferi del centro immunotransfusionale al primo piano del reparto del fatiscente stabile presso l’ingresso del vecchio ospedale. In passato sono stati scoperti anche nidi di vespe, scarafaggi, scorpioni, e perfino un pipistrello. Ma i ratti suscitano comprensibilmente più preoccupazione nel personale medico visto il rischio che possano trasmettere malattie e infezioni in un ambiente delicato in cui si confeziona il sangue proveniente dai donatori.

Il personale del reparto ha allertato gli operatori della disinfestazione che hanno predisposto le trappole. «Bisogna intervenire in modo radicale – attacca sul Giornale di Vicenza il segretario della Uil-Fpl Claudio Scambi -. Il centro sangue va messo in sicurezza. In passato abbiamo segnalato i problemi di igiene legati a questi locali non adeguati a un ospedale moderno in cui non si è mai fatto un serio piano di ristrutturazione. C’è di mezzo un servizio delicato e importante che esige decisioni anche per il futuro. Così non si può andare avanti. Non bastano le trappole».

Tags: ,