Vicenza, trovato un Picasso in soffitta

Francesco Stocchero, 86 anni e residente a Rosà, ha scoperto nella sua soffitta un “cuco” bianco in cotto maiolicato datato 1951 che si pensa fosse appartenuta al famoso artista Pablo Picasso. L’opera, su cui è incisa la scritta “A Stocchero, P. Picasso”, raffigura un animale, a metà strada fra un cavallo con criniera e una gallina.

«Conobbi Picasso, nel periodo in cui era residente a Torino – dice il maestro cucaro Stocchero al Giornale di Vicenza – Mi parve una persona semplice, era incuriosito dall’arte di realizzazione dei cuchi e mi chiese di svelargli i segreti per realizzarli. Mi regalò una delle opere con dedica e data e io feci altrettanto con lui. Il suo dono è rimasto nascosto tra le mie cose per 65 anni ed ora sono riuscito e ritrovarlo. Si tratta di un oggetto di grande valore artistico, oltre che affettivo – continua  – Picasso era appassionato dell’arte in tutte le sue espressioni. Si faceva cuocere i vasi di ceramica e la materia prima dalla ditta Reginato e poi provvedeva a decorarli con la sua pittura». Ora il reperto sarà affidato a degli esperti per valutarne l’autenticità.

Tags: ,