Ipab Vicenza, Lega: Cristofari si dimetta

«Le affermazioni del vicepresidente Cristofari gettano molti dubbi sull’operato dell’attuale Consiglio di Amministrazione in rifermento all’azione legale che Ipab ha assunto nei confronti della Cooperativa Bramasole di Padova. Cristofari faccia chiarezza su quanto accaduto o si dimetta». Questo il commento del segretario della Lega Nord di Vicenza Matteo Celebron, che interviene a seguito di quanto riportato dalla stampa locale (vedi articolo di Vvox di domenica 17 gennaio), secondo cui, l’attuale vicepresidente di Ipab Vicenza non avrebbe detto la verità sull’incarico conferito all’avvocato Alessandro Moscatelli riguardante l’azione legale che l’ente vicentino ha intrapreso nei confronti della Cooperativa Bramasole di Padova.

«E’ preoccupante – afferma Celebron – che un esponente di spicco di Ipab Vicenza, come lo è Gianni Cristofari, non spieghi il perché delle sue affermazioni. Nulla da dire sulla scelta dello studio legale, molto invece da chiarire sulle affermazioni di Cristofari, smentite poi dell’ex commissario ZantedeschiCristofari – continua il segretario della Lega Nord – era presente ai consigli nei quali l’ente ha deliberato la scelta dello studio legale. Perché allora mentire affermando che la decisione era stata presa dal precedente commissario? Cristofari o qualche altro componente del cda erano forse contrari a quella scelta? Il comportamento del vicepresidente – conclude Celebron – è quantomeno discutibile. Mi auguro che nell’interesse dei cittadini, dell’onorabilità dell’ente e della trasparenza, Cristofari dica veramente come stanno le cose e motivi il perché delle sue dichiarazioni, smentite poi da Zantedeschi e dalle delibere del consiglio di amministrazione che lo stesso Cristofari ha sottoscritto».