Jesolo, convegno Mala Brenta: «Maniero intervenga»

«Ci pareva interessante offrire una rassegna di incontri altamente informativi (…) per aprire un dibattito su fatti sanguinosi che hanno segnato la storia e soprattutto per dare la possibilità ai protagonisti di queste dolorose vicende di dire la loro. Non capiamo a quali operazioni di sciacallaggio utilizzando la sua immagine si riferisca il signor Maniero». Così sulla Nuova Venezia gli organizzatori dell’incontro sulla Mafia del Brenta (che si terrà a Jesolo al pala Arrex il 30 gennaio) rispondono alle critiche mosse dall’ex boss della Mala, Felice Maniero, che aveva accusato i relatori del convegno (in special modo Monica Zornetta) di lucrare sulla sua immagine.

«Per partecipare a questo convegno i relatori percepiranno un mero rimborso spese che quasi giustifica la loro presenza a titolo gratuito (…) Nessun profitto originato dall’incontro dunque -aggiungono gli organizzatori – se per il signor Maniero ci saranno relatori poco informati sulla vicenda che lo riguarda all’incontro, perché non approfitta della linea telefonica che per tutti i convegni metteremo a disposizione dei protagonisti delle vicende? Avremo cura di fargli avere un recapito telefonico per mettersi in contatto in diretta e offrire al pubblico durante il convegno che trasmetteremo in streaming su Facebook, Twitter e sul portale internet della mostra Serial Killer».

Tags: ,