Filobus Verona, intesa Tosi-aziende

È stata firmata ieri a Verona l’intesa fra Comune e aziende sull’avvio dei lavori per il filobus. Alla faccia degli «immancabili gufi, che ci sono a Roma ma anche a Verona, quelli che tifano solo contro e sperano che le cose utili alla città non vengano mai realizzate», ha detto al Corriere del Veneto un esultante Flavio Tosi. Attorno al tavolo, assieme a Tosi, c’era tutto il cda di Amt e il rappresentante delle imprese, l’ingegner Carlo Addrizza del Consorzio Cooperative Costruzioni, capofila delle aziende coinvolte nel progetto.

La consegna lavori riguarda solo il primo dei tre stralci (Stazione Porta Nuova allo Stadio-Policlinico di Borgo Roma- Genovesa), ma il sindaco ha assicurato che gli altri due (deposito della Genovesa e percorsi dalla Stazione verso San Michele e verso Borgo Trento) arriveranno entro 3 o 4 mesi. «I mille giorni per completare l’opera scatteranno dalla terza consegna, ma resteremo al di sotto di quel limite, e fra tre anni sarà staccato il primo biglietto», aggiunge Tosi. Il tipo di filobus adottato sarà il modello “Hess” già usato in Svizzzera (in foto). Quanto al costo dell’opera, «dei 140 milioni di finanziamento, 125 saranno spesi, mentre il resto sarà a disposizione», ha concluso il sindaco.

Tags: ,