Pergine (Tn), veneziano trovato morto dopo 10 mesi

Dario Celio, 39enne originario di Cavarzere, è stato trovato morto sul suo letto dopo ben 10 mesi dal decesso. L’uomo, disoccupato dal 2014, da tempo non pagava affitto e bollette perciò la proprietaria dell’appartamento si è recata con un fabbro e un ufficiale giudiziario a forzare la porta dell’abitazione a Pergine (Trento) per recapitargli l’ingiunzione di sfratto per morosità. Dopo la macabra scoperta la donna ha avvertito i carabinieri che sono giunti sul posto per i rilievi. Sono stati avvisati anche i famigliari con i quali Celio non aveva contatti da mesi.

La morte di Celio sembra sia dovuta a un malore. Non sono state trovate tracce di violenze fisiche, sostanze stupefacenti, alcool o biglietti di suicidio. Tuttavia la situazione trovata in casa fa sospettare che le condizioni fisiche dell’uomo siano state molto precarie. L’ultimo contatto dell’uomo con l’esterno sembra risalire al 14 febbraio dell’anno scorso.

Tags: ,