Quinto (Tv), aborti clandestini alla villa degli orrori

Un blitz della squadra mobile di Treviso ha scoperto a Quinto una casa in affitto dove si praticavano aborti clandestini su donne straniere incinte e non in regola con il permessi di soggiorno. La polizia era stata avvertita qualche giorno prima da alcuni residenti della zona che avevano segnalato uno strano via vai di gente. Gli agenti, che pensavano di avere a che fare con un giro di droga, si sono invece trovati davanti una vera e propria clinica abusiva che praticava interruzioni di gravidanza con mezzi “di fortuna” e in condizioni igieniche disastrose.

Nell’abitazione viveva un nigeriano di 40 anni, magazziniere in un’azienda della provincia di Venezia, da dieci anni in Italia con un regolare permesso di soggiorno e senza alcun precedente penale. Il sedicente medico nigeriano che si faceva chiamare “dottor Prince” (s’è dichiarato laureato in medicina senza però produrre alcun documento), è stato denunciato per esercizio abusivo della professione e tentativo d’interruzione di gravidanza, un reato per il quale si rischia fino a tre anni di reclusione.

Tags: ,