Ettore Scola. I film del maestro in tv

Non poteva passare inosservata la morte di un maestro del cinema italiano come Ettore Scola. Per questo da ieri Rai e Mediaset hanno cambiato i loro palinsesti per rendere omaggio al grande regista scomparso l’altro giorno.

L’ultimo lavoro di Scola, il film del 2013 “Che strano chiamarsi Federico” chiude questa sera, alle 21.30 su Rai Storia, la giornata che dedicata al regista recentemente scomparso, tra film da lui diretti e documentari a lui dedicati. L’ultimo film di Scola è preceduto nel pomeriggio da altri due capolavori: alle 16.00 “Una giornata particolare”, del 1977, con Sofia Loren e Marcello Mastroianni. Alle 18.30 è la volta di “C’eravamo tanto amati”, realizzato nel 1974, con Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Aldo Fabrizi Stefania Sandrelli.
La programmazione è completata da “GAP Generazione alla prova”, in onda alle 15.30, in cui Ettore Scola parla della situazione del cinema italiano da un punto di vista artistico e professionale, dell’importanza dei cortometraggi e della sceneggiatura come attività per avvicinarsi al mondo della “celluloide”. Infine, alle alle 17.40, “RES – Ritratto di Ettore Scola” di Davide Barletti e Lorenzo Conte. Un viaggio nel tempo, costruito attraverso le sequenze più suggestive dei film del Maestro, i momenti più significativi della sua vita e i ricordi personali.

Sempre questa sera, Canale 5 propone in seconda serata, il film “Concorrenza sleale”, diretto da Scola nel 1991, con Diego Abatantuono, Sergio Castellitto, Gérard Depardieu ed Elio Germano.
A completa il tributo, una maratona di cinque film in onda su Iris, domenica 24 gennaio, dalle ore 10.30 alle 21.00.
La rassegna apre con “Se permettete parliamo di donne”, film ad episodi del 1964, con Walter Chiari, Vittorio Gassmann, Gigi Proietti, Sylva Koscina ed Antonella Lualdi. Alle ore 12.35 è la volta di “Che ora è?”, seguito da “Il viaggio di Capitan Fracassa”: presentato a Berlino nel 1990, dove sfiorò l’Orso d’Oro, è ritenuta una delle migliori interpretazioni della carriera di Troisi. Alle 16.50 il focus offre “Concorrenza sleale” e si conclude alle 19.00 con “L’arcidiavolo”. Liberamente ispirato al personaggio “Belfagor arcidiavolo” di Niccolò Machiavelli, il film del 1966 vede Gassmann nelle vesti del principe dei diavoli e Gabriele Ferzetti in quelli di Lorenzo de’ Medici.

Fonte

Tags: