Veneto Banca: diritto recesso da 0,25% dei soci

E’ stato esercitato da 219 soci su 87.504, pari allo 0,25% della compagine sociale, il diritto di recesso conseguente alla trasformazione dell’Istituto da società cooperativa a spa, deliberata dall’assemblea straordinaria dei soci di Veneto Banca del 19 dicembre 2015. Le azioni oggetto di recesso sono 2.017.248 e corrispondono al 1,62% dell’attuale capitale sociale di Veneto Banca. Secondo quanto si legge in una nota, il controvalore complessivo dell’esercizio di recesso risulta pari a 14.725.910,40 euro, al valore di liquidazione di 7,30 Euro per azione.

«Dall’esito dell’esercizio del diritto di recesso emerge una sostanziale compattezza dei nostri soci, a conferma della fiducia nei confronti del nostro istituto e del percorso di risanamento e rilancio intrapreso con nuovo impulso dal Consiglio di Amministrazione negli ultimi mesi – ha dichiarato in un comunicato il presidente di Veneto Banca, Pierluigi Bollacontinueremo a garantire ai nostri soci la massima trasparenza possibile, in coerenza con tutte le iniziative messe in campo mediante la campagna informativa “Futuro in Azione” e quanto illustrato dall’Ad durante i lavori assembleari, sul lavoro fin qui svolto, sulle potenzialità del nostro Istituto e sulle sfide che siamo pronti ad affrontare».