The Pills, da Youtube al grande schermo

Arriva nelle sale italiane “The Pills – Sempre meglio che lavorare”, l’opera prima cinematografica dell’ensemble comico romano The Pills, celebre per le clip trasmesse online sul loro canale YouTube. Forti delle centinaia di migliaia di visualizzazioni, il produttore già dietro il successo travolgente di Checco Zalone, Pietro Valsecchi, ha prodotto la commedia che rivela le enormi potenzialità del trio.

Luca, Luigi e Matteo sono amici fin da piccoli e sono uniti da un giuramento che risale ai tempi della scuola: non lavorare mai. Oggi, sono laureati, alla soglia dei trent’anni e, ovviamente, disoccupati, trascorrono le loro giornate al tavolo del loro appartamento fumando sigarette (e a volte marijuana), bevendo caffè e raccontando storie sui loro tentativi di rispettare il giuramento. Fino a quando un giorno Luca conosce una ragazza e la sua fedeltà ai compagni viene messa in dubbio.

“The Pills – Sempre meglio che lavorare” è un divertentissimo film capace di parlare alla generazione dei suoi autori, ma anche a chi ha qualche anno in più; una comicità fortemente romana, ma in grado di uscire dal Raccordo Anulare e rivolgersi a tutta Italia. La furia citazionista di The Pills non mancherà di solleticare il palato degli appassionati di cinema, con ispirazioni tratte dai grandi classici del grande schermo e delle serie tv americane, tra cui spicca la partecipazione di Giancarlo Esposito, diventato celebre grazie al successo di Breaking Bad.

Quelli dei tre The Pills – Luca Vecchi (che è anche regista del film), Luigi Di Capua e Matteo Corradini – sono idee e spirito che, a momenti, ricordano un grande momento del cinema italiano, Ecce Bombo, quando un giovanissimo Nanni Moretti bivaccava con i suoi amici in attesa di essere “sorpreso” dalla vita. Anche The Pills aspettano, aspettano il momento di spiccare il volo.

Fonte

Tags: