Audi gialla, fori proiettile su portiere

Due fori di proiettile sulle portiere, un mozzicone di sigaretta lasciato a terra, altre tracce organiche che potrebbero dare indizi. Parte da qui il lavoro degli investigatori – principalmente i Carabinieri di Treviso e i tecnici del Ris di Parma – per rintracciare la banda che l’altra notte si è disfatta dell’Audi gialla, bruciandola nelle campagne del trevigiano. Gli uomini del Ris, anche oggi, hanno proseguito negli accertamenti. Sulla carcassa dell’auto hanno trovato con due netti fori di proiettile. Uno sul portellone posteriore, l’altro sullo sportello anteriore sinistro, sparati da polizia o carabinieri in due casi nei quali sono stati incrociati i banditi nell’ultima settimana, tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Tags: ,