Bettiato Fava (Pd): Celebron inneggiava alle bombe

«La violenza è sempre sbagliata. E sbagliato è anche incitare alla violenza, promuoverla o in un qualche modo giustificarla. Questo vale in particolare, però, per chi fa attività politica, ossia per chi dovrebbe essere un modello per gli altri cittadini.  Sono sicuro, date alcune sue recenti dichiarazioni, che questo lo creda anche il segretario cittadino della Lega Nord Matteo Celebron». Così in una nota il consigliere comunale vicentino del Pd Walter Bettiato Fava interviene nella polemica tra Celebron e il metereologo Marco Rabito. Rabito, che in passato ha svolto consulenze tecniche per il Comune specie in occasione dell’alluvione del 2010, aveva messo il “Mi piace” su un post sulla bacheca Facebook del responsabile provinciale del sindacato Adl Cobas Olol Jackson. Nel post in questione, Jackson scriveva, testualmente: «Speranze per il 2016: Salvini sotto un cipresso». Post che non è sfuggito però al segretario cittadino del Carroccio che ha subito rilanciato sulla sua bacheca: «consiglio loro un po’ di autocontrollo. Che poi sono gli stessi che vanno in piazza a manifestare per i diritti e poi si augurano le disgrazie del prossimo».

Il paragone però non va giù a Bettiato Fava che ribatte: «è sorprendente che lo stesso Celebron, appena 3 mesi fa, augurasse sulla sua pagina Facebook l’esplosione di bombe carta tra le mutande di coloro che – secondo lui – fomentavano e sostenevano la contestazione alla manifestazione della Lega Nord di Bologna. Posto che l’esplosione di bombe carta in prossimità delle parti intime porta probabilmente a conseguenze tragiche, possiamo dire che Celebron abbia invitato alla violenza. Mi sorprende, è cosa assolutamente inusuale nella Lega Nord. Credo – conclude – che chi controlla anche i “mi piace” altrui debba delle spiegazioni. Non a me, ma ai cittadini di Vicenza».