Tav, S. Martino (Vr) dice sì

Via libera alla linea ferroviaria di alta velocità e alta capacità da Verona al bivio di Vicenza. Il Consiglio comunale di San Martino (Verona) ha infatti approvato all’unanimità la delibera del progetto definitivo per il primo lotto. Nella stessa delibera l’assemblea ha fatto proprie anche quasi tutte le osservazioni che erano state presentate dai cittadini nel corso dell’incontro pubblico organizzato la scorsa settimana. Si fa menzione del campo base di Verona troppo vicino allo stabilimento Aia di San Martino; viene richiesta la massima attenzione nel posizionamento degli scarichi dell’ alloggiamento delle maestranze per salvaguardare il campo pozzi di captazione di Acque Veronesi dal quale viene attinto il 60 per cento dell’acqua per uso potabile utilizzata dai sanmartinesi; viene chiesto il prolungamento del tunnel artificiale fino al viadotto sul fiume Fibbio; per tutelare le aziende zootecniche viene proposto di traslare parte delle aree di riqualificazione su terreni di proprietà comunale e nelle aree dell’ex cava Tamellini; è stato aggiunto un passaggio ciclopedonale sul cavalcavia autostradale di Case Nuove, tra la sede di Eurospin e via Serena. Infine, come chiesto dai cittadini, sarà previsto un monitoraggio costante della qualità delle acque di falda e di risorgiva e della qualità dell’aria. È stata aggiunta anche la richiesta dell’impiego di manodopera locale residente a San Martino Buon Albergo.