Confindustria, Assolombarda si allinea al Veneto

Nella partita per l’elezione del successore di Giorgio Squinzi ai vertici di Confindustria, il Veneto si pone nella scia di Assolombarda. «Come Assolombarda – ha spiegato l’associazione in una nota pubblicata dal Mattino – abbiamo espresso l’idea che il successore di Giorgio Squinzi venga dal manifatturiero». Tradotto: no alla candidatura del romano Aurelio Regina e sì invece ad un uomo d’industria, proprio come vuole il Veneto che per ora non scopre le carte della sua strategia comune individuata con Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia all’incontro di Mogliano.

Intanto sono stati eletti ieri i tre saggi (nessun veneto fra loro) che dovranno vagliare le candidature dei territori. Nelle due settimane successive arriveranno le candidature e inizieranno le consultazioni. Il nuovo presidente di Confindustria sarà eletto il 25 maggio prossimo a porte chiuse.

Tags: ,