Fiera Vicenza all’ex dipendente: tu non puoi entrare

Episodio spiacevole durante l’ultima esposizione orafa: l’ex capo della sicurezza respinto all’ingresso per motivi “misteriosi”

Un comportamento inspiegabile, quello della Fiera di Vicenza nei confronti di un suo ex dipendente, respinto all’ingresso di VicenzaOro January (conclusasi l’altro ieri, mercoledì 27 gennaio). Lucio Zaltron, 55 anni, coordinatore del circolo 3 del Partito Democratico di Vicenza, martedì 26 gennaio si é presentato alle 14 e un quarto del pomeriggio con un regolare invito in bianco, da cambiare in pass per circolare all’interno dei padiglioni. «Me l’aveva donato un mio ex collega, ad ogni dipendente la Fiera dà due inviti impersonali», spiega Zaltron. Fornite le proprie generalità, lì è scattato l’imprevisto: «Un responsabile della sicurezza mi ha detto che la direzione della Fiera non gradiva la mia presenza». Sorpreso, sul momento l’ex capo del settore sicurezza della società di viale dell’Oreficeria non ha avuto particolari reazioni: «non ho voluto fare polemiche, ma sono corso dal mio avvocato e ho già inviato una lettera di diffida in cui mi sono lamentato dell’accaduto e del danno morale che ne ho ricevuto. Mi hanno trattato come fossi un delinquente».

Zaltron é uno degli 8 lavoratori della Fiera Spa di Vicenza (controllata pubblica al 98%, di Provincia, Comune e Camera di Commercio di Vicenza) che sono stati licenziati nel 2014 perché le loro mansioni sono state, come si dice in gergo, “esternalizzate”, cioé affidate a imprese esterne. «Quindi non perché io abbia danneggiato in nessun modo la società», rimarca, ricordando che «ho una causa contro la Fiera proprio per licenziamento per ingiusta causa». I rapporti, dunque, sono evidentemente tesi, fra lui e la spa presieduta da Matteo Marzotto e amministrata da Corrado Facco. Potrebbe essere questo il motivo della mancata accettazione? «Il motivo lo saprò quando risponderanno alla lettera. Di sicuro, da ex responsabile della sicurezza, posso dire che si ha diritto di non far entrare chi avesse arrecato danni in passato. Ma io che danni che ho arrecato?».